Blog

Miti, leggende e luoghi misteriosi da visitare nel teramano
06 maggio 2019

LA TORRE TRIANGOLARE DI MONTEGUALTIERI

Sotterranei misteriosi, fantasmi leggendari e trabocchetti nascosti si celano all’interno della Torre Triangolare a Montegualtieri secondo la tradizione orale tramandata nella storia.
La Torre, alta diciotto metri, è stata restaurata nel 1976, e si trova in posizione strategica su uno sperone roccioso che comunicava visivamente con le altre torri a vedetta della Val Vomano; fu edificata già come parte prominente del Castello di Mons Sancti Angeli, e la sua base triangolare risalirebbe al XIV secolo. Al suo interno c’era anche una scala a chiocciola in legno, distrutta da un fulmine.
Inoltre negli anni ’80 sono state scoperte gallerie sotterranee nelle case più antiche del paese che dovrebbero essere collegate al castello che aveva una via di fuga verso il fiume.

Il forte del borgo è stato abitato da molti imperatori, sovrani e famiglie potenti. Uno di questi signori, accecato dalla gelosia nei confronti della moglie, la prese per i capelli e la trascinò fino alla finestrella più alta della torre, e la uccise facendola precipitare giù. Da allora il fantasma di una giovane donna vaga nel borgo, e negli anni ’60 gli abitanti del luogo ricordano di aver sentito rumori infernali di catene trascinate provenire dalla torre.

Scopri le attrazioni del Vomano e la Torre di Montegualtieri 

CASTELLO DELLA MONICA

Fiabe, miti e leggende avvolgono il Castello della Monica sul piccolo colle ad ovest di Teramo, all’interno di un minuscolo borgo di edifici ottocenteschi, eretto sui resti della Chiesa di San Venanzio, e fortemente voluto dall’estroso artista Gennaro della Monica che aveva viaggiato molto visitando le più belle città d’arte italiane.
Si tratta di un’edificazione unica al mondo che presenta elementi medievali e romanici, incorniciati in stili architettonici che spaziano dal neogotico al moresco, con tanto di archi, colonne e sculture originali; attualmente il borgo è in parte abitato dai discendenti delle famiglie che un tempo servivano il proprietario del Castello.

Affascinanti leggende avvolgono questo luogo incantevole, a partire dal motivo della sua costruzione così bella quanto irregolare: una zingara, di cui l’artista era innamorato, gli predisse che sarebbe morto quando avrebbe terminato di costruire il suo Castello; per questo dal 1889 egli continuò ad arricchire l’edificio di elementi legati alla cultura letteraria, progettando piani e padiglioni fino al crepuscolo di una sera d’estate del 1917, quando varcò la porta del suo Castello per l’ultima volta, circondato da parenti, amici e concittadini, lasciando l’opera incompiuta.

Decorò personalmente l’interno del Castello con affreschi pittorici e bassorilievi che rappresentano scene belliche, guerre sacre avvenute tra il 1905 e il 1291, e simboli legati ai cavalieri crociati, ed uno di essi appare anche sull’arco tra l’ingresso posteriore e il giardino, denominato “arco del templare”; si dice che egli stesso abbia preso parte all’Ordine dei Templari, forse come seguace clandestino, poiché è stato fotografato all’esterno della piccola chiesa in abiti da monaco medievale, e si suppone che all’interno del Castello siano celati segreti inaccessibili.

Per raggiungere Castello della Monica 

Per scoprire altre attrazioni a Teramo 

COMPLESSO MEGALITICO A COLLE DEL VENTO

Crognaleto è un borgo di origine basso medievale che vanta insediamenti preromani e custodisce il più importante sito archeologico dell'Alta Valle del Vomano: il complesso megalitico “Muraglia Ciclopica dei Paladini” che comprende un antico abitato e di un tempio italico con necropoli del III secolo a.C. dove sono stati trovati resti umani, reperti in ceramica aretina e mosaici.

Il villaggio neolitico di Colle del Vento si raggiunge percorrendo una strada antica, detta La Tornara, una storia di quattromila anni visibile dai fondi di capanne, strumenti fossili e ceramiche dipinte ed incise.


Scopri cosa fare e cosa vedere nei dintorni di Crognaleto

Continua a leggere Miti, leggende e luoghi misteriosi: le vicende della Valle Castellana 

counter